Bratislava – 10 Cose da vedere e fare !!!

Come meta finale del nostro viaggio a pedali #CiclyngtoBratislava la capitale Slovacca ha fatto da culla al nostro arrivo dopo circa 900 km lungo il corso dei fiumi Inn e Danubio. Da subito appena arrivati ci siamo resi conto di quanto questa capitale europea ci piacesse; infatti adoriamo le città piccole a portata di uomo perfettamente visitabili a piedi con piccoli vicoli, viette e viuzze. A fare da contorno perfetto era il costo della vita veramente basso infatti birra e mangiare costavano veramente poco un must per due viaggiatori come noi che cercano sempre di inoltrarsi più profondamente possibile nelle usanze del paese visitato partendo in primis dai sapori locali. Bratislava è forse una delle poche città al mondo, se non l’unica, il cui nome è stato deciso da un concorso pubblico Agli abitanti non piaceva infatti il nome tedesco di Pressburg con cui era definita quando era capitale del Regno d’Ungheria sotto il domino degli Asburgo.  La capitale slovacca è situata in un punto strategico per gli spostamenti verso le altri grandi capitali europee , infatti, si trova a 60 km da Vienna a 200 da Budapest e a 300 da Praga. E’ quindi una tappa immancabile in un tour delle grandi città dell’Est. Bratislava possiamo quindi consigliarla come meta perfetta per un week-end lontano da casa infatti essendo abbastanza piccola in 4 giorni si riesce a visitare a fondo; inoltre è ottimamente servita dall’aeroporto locale dove viaggiano diverse compagnie low-cost; una fra tutte Ryanair.

Qua sotto una lista sulle 10 cose che consigliamo di fare e vedere:

IL CASTELLO DI BRATISLAVA Costruzione storica che domina la città e che è stata luogo di molti eventi storici. I primi residenti del castello furono i Celti, più tardi i Romani e poi gli Slavi. Nel X secolo, nel periodo del regno del re ungherese Stefano I, presso il castello venivano coniate le monete con la scritta BRESLAWA CIVITAS. Nel XV secolo il castello assunse la sua forma attuale e durante la sua ricostruzione fu ampliato e rinforzato in vista degli attacchi degli hussiti. Durante i secoli il castello è stato modificato, ricostruito, devastato e ancora ristrutturato. Nel 1811 scoppiò un terribile incendio, causato dall’imprudenza dei soldati napoleonici. Il fuoco distrusse completamente il castello e per 150 anni sulla città dominavano soltanto le sue rovine. Dopo una ricostruzione assai onerosa, il castello nel 1968 si è nuovamente presentato nella sua bellezza originaria. Oggi le sue sale ospitano alcune collezioni del Museo Nazionale Slovacco, e vengono utilizzate come sale di rappresentanza del governo Slovacco.

CastelloBratislava
Castello di Bratislava

IL DUOMO DI SAN MARTINO Duomo gotico a tre navate, è stato costruito nel XV secolo sopra le rovine di una chiesa romanica. Sulla torre troneggia una copia dorata della corona di S. Stefano (re Ungherese) di 300 Kg a 85 m di altezza e ricorda le 19 incoronazioni celebrate nel Duomo tra il 1563 e il 1830. Nella navata di sinistra si trova un lavoro di Donner: la statua in piombo di San Martino, che è rappresentato su di un cavallo ai cui piedi un mendicante chiede aiuto. Nella navate di destra una targa ricorda che Ludwig van Beethoven diresse il 13 novembre 1835 la prima della Missa sollemnis.

LA CHIESA DI SANTA ELISABETTA o CHIESA BLU Chiesa in stile liberty costruita negli anni 1913 e 1919 è una tra le più giovani e più belle chiese a Bratislava. Vista la recente costruzione non ha molto da offrire a livello storico ma è molto particolare l’esterno; infatti è  chiamata anche la Chiesetta Blu, dal colore del suo intonaco, azzurro che la fa molto assomigliare ad una chiesa surreale quasi da cartone animato.

STARE MESTO – LA CITTA’ VECCHIA La Città Vecchia di Bratislava (Staré Mesto) è perfettamente conservata e interamente pedonale, si raccoglie intorno alla Piazza Principale (Hlavné namestie) dove nei secoli si sono svolti mercati, rivolte ed esecuzioni. Oggi è dominata dal Palazzo del Municipio con la torre e, soprattutto, i ristoranti e i bar dove slovacchi e turisti sorseggiano birre ad ogni ora del giorno di ogni giorno dell’anno. Secondo una leggenda, la statua di Massimiliano II si volta e comincia a camminare all’indietro! Tutto il centro storico è un susseguirsi di palazzi perfettamente conservati, viuzze e piazze, tra cui la grande Piazza Hviezdoslav che d’inverno diventa una gigantesca pista di ghiaccio e d’estate una scacchiera gigante. Tutto il centro storico è dominato dalla sagoma del Duomo di San Martino, la più bella costruzione gotica di Bratislava.

IL PONTE NUOVO Novy Most, il pinte nuovo, collega la città vecchia di Bratislava con il quartiere di Petrzalka. Il moderno ponte oltre per la forma avveniristica è famoso per il suo disco che gli abitanti di Bratislava chiamano “UFO” all’interno del quale si trova un ristorante collegato al ponte stesso da un ascensore ad alta velocità; dalle vetrate del ristorante si possono scorgere magnifiche vedute sulla capitale slovacca e sul panorama del Danubio. Costruito tra il 1967 e il 1972 è una struttura ad un unico pilone; lungo 431 metri e largo 21 per un totale di acciaio di oltre 7 tonnellate e mezza.

LE STRANE STATUE Nel centro di Bratislava sorgono strane statue, un buon passatempo per perdere qualche ora è quello di scovarle tutte e farsi una collezione fotografica. Per chi non è preparato all’incontro, le statue in bronzo disseminate per il centro storico di Bratislava sono uno spettacolo davvero inaspettato. Potrà quindi capitarvi di vedere spuntare da un tombino “Cumil il guardone”. Appoggiato a una panchina poco distante, un soldato napoleonico. Attenti alle foto del Paparazzo o allo Schernitore affacciato alla finestra che ridacchia alle spalle dei passanti. Anche Andersen, il grande scrittore di favole, è stato ricompensato con una statua per aver scritto a Bratislava “La piccola fiammiferaia”. Chi se la passa peggio è forse il Barone di Munchausen, seduto su una palla di cannone incastrata nella facciata di un palazzo. Le statue di bronzo di Bratislava sono in continua evoluzione: ogni tanto ne compare qualcuna. Pensare che nacque tutto come un modo economico e simpatico per rivitalizzare il centro dopo la caduta del Comunismo. Oggi sono diventate una delle attrazioni turistiche più importanti della città slovacca.

SLAVIN Monumento dal valore storico notevole; imponente e significativo. Ai piedi del monumento il cimitero dei soldati dell’armata rossa caduti nelle battaglie in Slovacchia. Il monumento è imponente, guardandolo ti fa sentire molto piccolo… Sorge sulla collina di Bratislava dalla quale si può godere di una splendida vista della città…….

Bratislavapuntozero
Punto zero sotto la porta si San Michele

PORTA DI SAN MICHELE La città di Bratislava era anticamente circondata da mura medievali. Oggi uno dei pochi resti che rimangono, per non dire l’unico, è la Porta o Torre di San Michele degli inizi del XIV secolo ed uno dei simboli più rappresentativi della città. La leggenda dice che se la si attraversa parlando, si morirà entro un anno e un giorno e che per evitarlo occorre attraversarla senza respirare ed esprimendo un desiderio. Sotto la porta è presente una circonferenza in cui sono indicate le varie distanze con alcune città del mondo. La torre, di 50 metri di altezza, è oggi sede di un museo di armi. Il suo nome si deve alla chiesa di San Michele che si trova sotto il castello. La porta inoltre divide la città antica da quella moderna e durante gli ultimi secoli è stata ristrutturata in varie occasioni. E’ possibile anche salire in cima alla torre ed ammirare il panorama della città.

BERE BIRRA A BRATISLAVA Sedersi al tavolino di un bar o di un pub e bere una birra (anche 3 o 4) in compagnia è lo sport preferito dagli abitanti di Bratislava. Questo spiega la grande quantità di bar, pub, ristoranti e locali vari che si concentrano nella Città Vecchia. Per la sera e anche per il pomeriggio quindi non avrete che l’imbarazzo della scelta: pub con musica dal vivo, alcune grandi discoteche, locali jazz o, se il tempo lo permette, una bella passeggiata lungo il Danubio.

ZAMOCKY PIVOVAR Come si dice solitamente “Last but not lest” una cena presso lo Zamocky Pivovar, un birrificio indipendente che sorge nei pressi del castello di Bratislava. Una sorta di Pub dove è possibile mangiare ottimi piatti locali, davvero niente male, e godersi ottime birre naturalmente fatte in casa, e naturalmente non meno di due a testa. Il personale giovane e gentile parla ottimamente l’inglese; il locale non troppo formale una sorta di pub in legno molto grande dove poter godere l’ottimo cibo locale senza sentirsi troppo formali. I prezzi infine perfettamente in stile Bratislava, cioè molto bassi per il nostro standard; infatti per due antipasti due main corse un dolce e 4 birre (naturalmente pinte, la piccola non so se esista) abbiamo speso meno di 25 € totali.

BratislavaLandscape
Panoramica di Bratislava dal fiume Danubio

Voi avete visitato la capitale Slovacca ?? Che altri luoghi e posti consigliate ?? Scrivetecelo nei commenti …

 

 

Precedente Birra d'Europa – Sapore di malto e luppolo dai paesi europei Successivo Amsterdam - Tra divertimento e cultura !!!

2 thoughts on “Bratislava – 10 Cose da vedere e fare !!!

  1. dueingiro.blogspot.it il said:

    A noi la Chiesa Blu è piaciuta davvero un sacco, bellissima. Il Castello carino, da fuori bello, ma internamente non ci ha entusiasmato molto.

    • Noi purtroppo la chiesa blu non siamo riusciti a vederla all’interno perchè era chiusa per restauro, per quanto riguarda il castello concordiamo con voi … Grazie ancora del passaggio :)

I commenti sono chiusi.