Corleone #in10scatti – Per vedere al di la dell’ombra posta davanti al nostro naso

Quando si parla di Corleone inesorabilmente vengono in mente sempre le stesse cose, gli stessi luoghi comuni e gli stessi pensieri … Ebbene si inutile nascondersi o far finta di nulla ma se proviamo a fare una statistica su 10 persone che gli si chiede di associare la parola Corleone i maggiori risultati sono sempre gli stessi: Mafia – Riina – Provenzano – Sicilia (al solo quarto posto) ed il Padrino; anche se in realtà quest’ultimo ha veramente poco a che fare con la città di Corleone, se non il cognome dei noti personaggi del caro Francis Ford Coppola, visto che le scene girate in Sicilia sono girate nelle province di Catania e Messina a oltre 150 km di distanza dalla città di Corleone stesso.

Recentemente siamo stati a Corleone ed abbiamo potuto incontrare e parlare con alcuni abitanti del luogo e questo ci è bastato per capire dai loro sguardi a dalle loro emozioni quanto a loro dispiace che le persone non riescano a vedere al di la dell’ombra nera cittadina (che purtroppo qualcuno ha creato), ma abbiamo visto anche nei loro occhi e nei loro progetti (uno su tutti il progetto INTUS Corleone) la voglia di rivincita e di mostrare qualcosa di nuovo naturalmente senza far finta che nulla sia esistito, ma partendo proprio da li per trovarne un lato diverso della città, un qualcosa che Corleone può offrire ma che in molti non conoscono, ma di questo ve ne parleremo più avanti.

Ora, di seguito, vi lasciamo alla presentazione fotografica della città e naturalmente lo facciamo presentandovela #in10scatti …

PiazzaNascè
Piazza Nascè era la vecchia piazza del mercato, teatro di reclutamento lavorativo nel bene e nel male.
Dolceria
La Dolceria in piazza Nascè, consigliataci come posto dove trovare ottimi cannoli …
Preparazionecannolo
La signora Rosalina, per gli amici Rosa alla preparazione del cannolo “come una volta”.
Excarcere
La salita verso l’Eremo di San Bernanrdo, una volta ex carcere cittadino oggi dimora dei frati Minori Rinnovati.
Carnezzeria
I piccoli negozi sottocasa come erano un tempo in Piazza Garibaldi dove è anche presente un busto in bronzo del sindacalista Placido Rizzotto.
PippoRizzo
Casa natale di Pippo Rizzo, sconosciuto ai più, nonostante sia il maggiore esponente del Futurismo siciliano e maestro del ben più noto Guttuso.
Ospedaledeibianchi
Ospedale dei Bianchi, luogo noto nella storia degli eventi corleonesi.
Laboratoriolegalità
Laboratorio della Legalità, immobile confiscato alla mafia ed oggi adibito a mostra dei quadri dell’artista Gaetano Porcasi, che raccontano la storia del fenomeno mafioso e del movimento antimafia.
Faldoni
I documenti dal Maxi processo, che ha segnato una tappa fondamentale nella lotta contro Cosa Nostra, contenuti al CIDMA – Centro Internazionale di Documentazione sulla Mafia e Movimento Antimafia.
Intus
INTUS Corleone – Un progetto per valorizzare la città e sviluppare nuove forme di turismo con l’obiettivo di restituire un’immagine del territorio corleonese diversa da quella veicolata nel tempo dagli stereotipi e dai luoghi comuni.

Se i nostri scatti vi sono piaciuti perchè non guardare anche le altre città sempre #in10scatti ?!? magari fateci sapere nei commenti cosa ne pensate ….

Ecco qui MilanoSarajevoCrespi d’AddaViennaCorkCobh

Precedente Arte e cultura classiche e contemporanee alla Crawford Art Gallery di Cork Successivo Treviglio – Cosa vedere e fare (progetto #insider di Trippando)

4 commenti su “Corleone #in10scatti – Per vedere al di la dell’ombra posta davanti al nostro naso

I commenti sono chiusi.