Isole Aran – Le sentinelle sulla baia di Galway

IsoleAran
Veduta panoramica – Isole Aran

Le Isole Aran sono il notissimo gruppo di 3 isole che sorgono nella baia di Galway in Irlanda; ad una vista aerea sembrano perfettamente tre sentinelle allineate che fanno da protezione alla città di Galway. L’origine delle Isole Aran si perde nel passato dei tempi della preistoria. Il modo di vita austero e coraggioso degli isolani ha alimentato la vena letteraria di uno scrittore particolarmente attento al carattere irlandese come John Synge che soggiornò per lunghi mesi sulle isole all’inizio del secolo, ed ha ispirato, più tardi, il grande regista statunitense Robert Flaherty Le isole solitamente si elencano in ordine di grandezza che è poi lo stesso ordine che va ovest verso est

CLiffsofAran
Veduta dalle cliffs of Aran

Inis Mòr o (Árainn) E’ l’isola più grande con circa 42 km2 di superficie e anche la più turistica con meno di mille abitanti. E’ possibile dormire sull’isola e per visitarla se si ha poco tempo , o si vuole dedicargli una sola giornata, conviene noleggiare una bicicletta nei numerosi rent bike come abbiamo fatto noi. Da vedere a Inishmoreil forte circolare in pietra Dun Aengus, il forte meglio conservato di tutte e tre le isole, da li parte poi un sentiero abbastanza ripido senza protezioni che termina alle Cliff of Aran, dove i più coraggiosi potranno sdraiarsi sul bordo della scogliera e guardare giù, naturalmente sconsigliato per chi soffre di vertigini. Altra cosa abbastanza divertente da vedere, soprattutto se in compagnia dei più piccoli, è la baia delle foche dove si riescono ad avvistare i paciosi animali sdraiati sulle scogliere a crogiolarsi al sole.Abbiamo visitato questa isola in bicicletta ed il vento ci ha messo a dura prova anche se a lasciarci senza fiato era il panorama con colori e contrasti tra mare e pietra, davvero fantastico.

Inishmore diventa molto affollata per un’evento, il Ted Fest – Celebrazione di Father Ted, che si tiene ogni anno in memoria della famosa serie TV ed al suo protagonista, l’attore irlandese Dermot Morgan scomparso. Fans da tutto il mondo si riuniscono nell’isola per renderne omaggio.

Se si decide di dormire su quest’ isola  si possono trovare diverse Guesthouse e b&B ma durante il periodo estivo è conveniente prenotare in anticipo per non rimanere senza posto.

Inis Meàin E’ l’isola che si trova al centro ed è abitata da circa 150 persone. Sull’isola da vedere il forte Dun Chonchuircostruito con pietre a secco e di forma ovale. Su questa isola è possibile vedere il cottage dove lo scrittore Synge soggiornò ogni estate sull’isola dal 1898 al 1902 ed ebbe l’ispirazione creativa per le sue opere più importanti e molti lavori scaturiti da storie e leggende ascoltate su Inishmann. Ora il cottage è stato accuratamente restaurato e riportato alla sua condizione originale. Se si vuole fare una sosta qui, bisogna essere amanti della natura e della solitudine. Per raggiungerla ci vogliono 45 minuti di traghetto da Inis Mòr e 15 minuti da Inis Oirr.

Inis Oirr E’ l’isola più piccola, circa 5 Km2 ma la seconda come numero di abitanti infatti conta poco meno di 300 persone. La gente di questo posto è molto socievole anche se questa è l’isoletta più selvaggia. Ci sono alcuni alloggi e addirittura due pub. Da vedere The Plassy, il relitto di una nave da crociera naufragata nel 1960, una sorta di Costa Concordia dell’Irlanda,ed un cimitero sepolto sotto le dune per molto tempo. Al capo opposto dell’isola c’è il faro.

PiumatoAran
Piumato Isole Aran

Tutte e tre queste isole hanno una fortissima tradizione del mantenimento della lingua Irlandese il cosiddetto Gaeltach pertanto la maggior parte delle insegne dei negozi e nomi sono scritti in Gaelico e gli abitanti di queste isole, soprattutto i più anziani, difficilmente parleranno un inglese pulito. Un’altra cosa per cui le isole Aran sono famose sono i Currach, ovvero barche caratteristiche costruite con legno e pece, e per la lavorazione della lana; infatti i maglioni di lana delle Aran sono molto pregiati e caratteristici per la loro lavorazione.

Quindi che ne dite di andare a fare una capatina alle Isole Aran siamo sicuri non ne rimarrete delusi !!! Se ci siete già stati magari potreste dare consigli a chi ancora deve andarci per visitare al meglio le sentinelle della baia di Galway …….

 

Precedente Consigli di viaggio - Trucchi e bizzarrie per l'organizzazione in viaggio ... Successivo Gulash Slovacco - Una prelibata pietanza di carne dell'est

2 thoughts on “Isole Aran – Le sentinelle sulla baia di Galway

  1. La prima volta che ho sentito parlare delle isole Aran ero alle medie, avevo un libro che raccontava delle leggende dei pescatori del luogo ,e da allora ho sempre voluto andarci. Spero che il 2014 faccia avverare questa speranza!!

    • bikeandtravelling il said:

      Allora lo spero anche io per te, sono davvero belle… Se poi quando torni vuoi raccontarci la tua esperienza e dare qualche consiglio li attendiamo.. a presto…

I commenti sono chiusi.