Madrid – 10 luoghi da vedere

Ho visitato Madrid qualche anno fa e me ne sono innamorato nonostante il caldo torrido che in pieno Agosto faceva segnare sulle colonnine di mercurio i 40°, non per niente la capitale spagnola viene chiamata “El horno” , il forno.
Dopo aver letto e studiato diverse guide prima della partenza e dopo aver girovagato in lungo e largo per la capitale spagnola dico senza nessuna pretesa che che questa è la mia classifica dei migliori 10 luoghi da vedere.

Madrid-Simboli

 

1. PLAZA MAYOR
Splendida piazza che esercita un fascino retrò con caffè, ristoranti e negozi che conservano le vecchie insegne. La piazza è rettangolare e circondata da edifici con portici ed arcate. Qui si svolgevano tutte le manifestazioni pubbliche, dalle esecuzioni capitali alle rappresentazioni religiose. Al centro vi è la statua equestre di Filippo III. Piazza caratteristica e molto piacevole da visitare con una sosta per sorseggiare qualcosa.

2. LA GRAN VIA
La Gran Vía non è una semplice strada, è un simbolo. Quest’arteria lunga 1,3 chilometri taglia il centro di Madrid in due, regalandole prospettive maestose, scorci eleganti, angeli sospesi su agili cupole, situazioni frenetiche e tipicamente metropolitane. È lei il cuore vivo della Madrid contemporanea la Gran Vía, dove c’è traffico ad ogni ora del giorno e della notte e dove tutti si danno appuntamento per fare shopping, cenare o dare inizio alle celebri, lunghe notti madrilene.

3. IL TRIANGOLO DELL’ARTE
Madrid non ha alcun Colosseo, Torre Eiffel o Big Ben , ma ha un sacco di arte, ed in ogni forma. Il grande triangolo dell’arte di Madrid è formato tre principali gallerie d’arte della capitale, considerati anche come i musei più importanti della Spagna.
Il più grande è il Museo del Prado, con una grande collezione di dipinti e sculture, dove troviamo il meglio dei classici, tra cui il grande Goya, Velázquez, Murillo, Rubens, Tiziano, El Greco, tra le altre principali espositori di pittura universale.
Anche il Museo Thyssen-Bornemisza, con la sua collezione che comprende arte classica e contemporanea. Qui troviamo sia Vermeer che Dalì, Picasso.
Infine abbiamo il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía. La sua opera di punta è la famosissima Guernica di Picasso, ma anche degna di nota è la sua vasta raccolta di Dalí, Juan Gris, Mirò e Zuloaga.

4. IL PALAZZO REALE
Residenza ufficiale dei re spagnoli (che però non vivono lì ma al palazzo della Zarzuela) la costruzione risale al 1735 ad opera di un architetto italiano, Filippo Juvara. Il palazzo è costituito da 3418 stanze non tutte visitabili, ovviamente. E’ possibile osservare l’armeria e la farmacia reale inoltre è possibile ammirare una collezione di Stradivari e alcune stanze private.

5. PARQUE DEL RETIRO
Il parco del Retiro rappresenta per gli abitanti di Madrid quello che Central Park è per i newyorkesi: un’oasi di verde in piena città, dove rilassarsi e praticare i vari sport. Il parco è molto bello ed è pieno di persone che prendono il sole, pattinano, vanno in bici, si riposano in un bellissimo scenario verde. Oltre ad alcune sculture ed attrattive interne da visitare nel laghetto centrale per pochi euro si può noleggiare una barchetta a remi e remare per un’oretta circa. Visto anche il clima di Madrid in piena estate una fuga al Retiro vale assolutamente la pena, per godere dell’ombra degli alti alberi.

Madrid-ParqueRetiro

 

6. MERCATO DEL RASTRO
Il mercato del Rastro e’ una delle attrazioni principali per chi si trova a Madrid nei festivi e la domenica. Ci si E’ abbastanza vasto e molto ordinato ed e’ diviso per “reparti”. Abbigliamento, cianfrusaglie varie, articoli d’antiquariato, articoli artigianali. Il must e’ il reparto dell’usato e del baratto. Li se si vuole fare acquisti bisogna dare il massimo nella contrattazione. Spulciando per le varie bancarelle di articoli usati, si trovano degli articoli particolari, ma molti belli. Si puo’ trovare di tutto e merita davvero una visita. Attenzione pero’, arrivate molto presto. Il mercatino apre alle 9,00 e fino alle 10,30 e’ tranquillo, dopo le 11 e’ dura anche camminare. Il quartiere Lavapies non e’ dei piu’ tranquilli di Madrid, ma nei giorni del mercato c’e’ molta polizia ed e’ molto controllato.

7. PLAZA DE PUERTA DEL SOL
La Puerta del Sol è indubbiamente la piazza e il luogo d’incontro, commercio, vita culturale e notturna più rappresentativo di Madrid, nonché il km 0 della rete stradale della Spagna. Puerta del Sol, con il famoso orologio che batte i 12 rintocchi della mezzanotte di San Silvestro in uno dei riti più sentiti in Spagna, è infatti il centro delle celebrazioni nazionali di tale notte. Nella piazza è possibile ammirare la statua del orso col corbezzolo simbolo della capitale spagnola.

8. FUENTE DE CIBELES E PUERTA DE ALCALA
Le Cibeles è diventato il simbolo della città. La dea greca, seduto sul suo carro trainato da due leoni dirige la bella piazza con la sede attuale del Comune e l’ex Palazzo delle Telecomunicazioni , il Palazzo di Linares e la Banca di Spagna. Proprio di fronte, l’altra più ben nota e popolare immagine di Madrid, Puerta de Alcalá, l’opera di Carlo III, costruita come un monumento per commemorare il suo ingresso trionfale a Madrid.

9. GIARDINO BOTANICO STAZIONE ATOCHA
La stazione madrilena è famosa nel mondo (oltre per notizie tristi quali l’attentato del 2004) anche per il suo bellissimo giardino botanico, una serra tropicale all’interno dell’edificio firmata dall’architetto Rafael Moneo. Entrando all’interno della struttura ottocentesca, quello che colpisce di più è l’altezza del verde che si impone come attrazione principale. Addentrandosi all’interno invece si rimane stupiti dalla varietà vegetale presente, proveniente da tutto il mondo: piante carnivore, acquatiche e di ogni tipo, per un totale di cinquecento specie diverse tra le quali 260 tropicali. L’illuminazione è in parte naturale, grazie alle infiltrazioni dalla parte centrale del tetto, in parte artificiale, mentre la temperatura è mantenuta a 24°C. A parte alcune zone recintate, il giardino è liberamente percorribile e, oltre alla vegetazione, si possono ammirare anche delle simpatiche tartarughe che sguazzano nei laghetti del giardino senza rendersi conto di essere immerse nel traffico di una capitale europea.

10. STADIO SANTIAGO BERNABEU
Questa è sicuramente una meta d’obbligo per gli amanti del calcio; un tempio dove i migliori giocatori del mondo hanno varcato confine e calpestato con le scarpette tacchettate il manto verde. Struttura suntuosa già dall’esterno. Comprato il biglietto potrete visitare l’intero stadio, partendo dall’immenso museo dove c’è la storia del Real Madrid (maglie, coppe, trofei, cultura calcistica, foto), spogliatoi, sala conferenze, l’interno dello stadio fino ad arrivare proprio sul terreno da gioco per poi sedersi in panchina alzare la testa e capire minimamente ció che si prova a giocare.

Madrid-3P

Qualcuno di voi è stato a Madrid ? Avete mangiato Churros e Cioccolata ? Che altri luoghi consigliate di visitare ? Sicuramente ci siamo dimenticati di elencare qualcosa fateci sapere nei commenti le vostre esperienze nella capitale madrilena …

Precedente Tallinn - Un tuffo nel medioevo sul Mar Baltico Successivo Into the Wild - Nelle terre selvagge

2 thoughts on “Madrid – 10 luoghi da vedere

I commenti sono chiusi.