Patagonia Express, appunti dal sud del mondo – Luis Sepulveda

Prima del nostro viaggio in Argentina ho dedicato diverso tempo a leggere, oltre alle guide del paese e vari racconti di viaggio, libri che parlassero della nazione che stavamo andando a visitare ed uno dei libri che mi è piaciuto molto leggere è mi ha molto entusiasmato prima della partenza è stato Patagonia express di Luis Sepulveda.

“Patagonia express” è un’ interessante raccolta di appunti di un viaggio compiuto nell’America del sud; l’autore non si limita a trasmettere le immagini, i colori, gli odori di questo mondo, ma permette al lettore di sperimentarli con lui, assaporando la magia dei posti e delle leggende. Sepulveda nel suo libro  riporta innumerevoli storie di vita, dimostrando come ognuno di noi ha una propria vicenda, degna di essere raccontata, anche quella che a noi sembra la più banale per altri può dimostrarsi una vera e propria “avventura”. Luis Sepulveda non è un semplice turista. è un viaggiatore: non si limita a conoscere i luoghi con i loro edifici e le loro ricchezze esposte, ma li vive, assorbendone come linfa vitale la sacralità che si nasconde dietro ogni angolo.

Luis sepulveda
Ogni persona per l’autore ha una storia degna di essere ascoltata e raccontata, perciò, con bravura stilistica e semplicità giornalistica, permette ai suoi fidati lettori di assaporarne un po’ di magia. “Patagonia express” è una sorta di diario di viaggio, intrapreso per cercare le tracce di due fantomatici pionieri, in cui l’autore riporta gli appunti stilati durante una permanenza nel sud del mondo.

Il tempo non corre ma passeggia a braccetto con chi vuole compagnia e la morte “… arriva quando qualcuno decide di essere morto…”.  Lo scrittore parte alla scoperta dell’uomo in una terra che all’uomo non si è mai adattata , ma a cui egli si adegua con estrema e disorientante semplicità “…in questa terra mentiamo per essere felici, ma nessuno confonde la bugia con l’inganno…” .  Leggenda e realtà si confondono, tutto appare sfuocato, ma le cose essenziali non sono mai perse di vista, gli errori dell’intera umanità sono messi in luce in tutta la loro drammaticità . L’autore parte portando con sé il ricordo di un caro amico, e si trova a riscoprire sé stesso in tutte le persone che incontra e nelle loro storie.

Sepulveda

La vita di Sepulveda è affascinante ed interessante, ricca di un intreccio paragonabile al miglior romanzo di avventura: a soli quindici anni si iscrive alla Gioventù Comunista; vince una borsa di studio per l’Università di Mosca, dove però resta ben poco; milita in Bolivia tra le file dell’Ejercito de Liberacion Nacional e poi in Cile diviene guardia personale del Presidente Allende. Dopo il colpo di stato militare del generale Pinochet, paga il coraggio di difendere i suoi ideali con pesanti pene: è arrestato e torturato, trascorre sette mesi in una cella minuscola in cui non può stare né in piedi né sdraiato. Solo le forti pressioni di Amnesty International gli permettono di riottenere la libertà ed, in seguito ad una successiva condanna all’ergastolo sempre per motivi politici, di scontare la pena esiliato dalla sua terra natale.

“Patagonia express” ingloba in sé elementi storici, vicende autobiografiche, leggende e racconti popolari, tutti intessuti con un’arte sottile e precisa, propria degli antichi cantori popolari, capace di far sognare ad occhi aperti. Sepulveda conduce il lettore con sé nei posti narrati, facendo vivere la magia dei luoghi e delle vicende esposte.
Gli appunti di viaggio divengono per l’autore un mezzo per ricordare le persone care, rivivere il proprio passato, condannare alcuni errori dell’umanità ed esaltare le bellezze della Patagonia.

Precedente Giethoorn - Qui non ci sono strade Successivo Dulce de Leche - Cremosa dolcezza sudamericana