Treviglio – Cosa vedere e fare (progetto #insider di Trippando)

Diverso tempo fa il blog Trippando, con il quale noi collaboriamo attivamente, ha lanciato una “sfida” a tutti i travel blogger; ovvero raccontare il territorio dove abitiamo. Un vero e proprio progetto #insider (questo l’hashtag che la Signora Trippando ha scelto).

Beh facile direte voi ??? In fondo se un blogger può raccontare un luogo che ha visto durante il suo viaggio perché non potrebbe raccontare la terra dove abita, una terra che tutti i giorni vede e vive. In realtà questa è una vera e propria sfida, non cosi semplice come possa apparire; infatti è davvero difficile raccontare in modo imparziale, senza schierarsi liberamente, un  qualcosa che in fondo è casa tua. Beh noi di Bike & Travelling abbiamo pensato comunque di accettare la proposta lanciata, il progetto #insider, ed eccoci qui a raccontare la nostra Treviglio.

Innanzitutto partiamo con il dire che Treviglio è un comune di circa 30mila abitanti e dista poco più di venti chilometri da Bergamo il capoluogo orobico. Fondata dall’unione di tre comuni a scopo difensivo per la sua posizione strategica nella bassa bergamasca ed ottimo crocevia con media distanza fra le maggiori province lombarde. Ma tornando a noi quindi cosa è possibile vedere e fare a Treviglio ??? Beh ecco di seguito alcuni luoghi da visitare e alcuni consigli per passare del tempo in città ….

  • La basilica di San Martino – L’edificio di culto principale cittadino si affaccia sulla piazza centrale della città, di fronte al palazzo comunale. La Basilica oggigiorno non corrisponde tuttavia alla costruzione originale in quanto, nel corso del tempo, ha subito vari rimaneggiamenti; all’internoi numerose opere d’arte raffiguranti San Martino di Tours, al quale è consacrata la chiesa. La Basilica sviluppata in tre navate è stata arricchita di preziose opere d’arte nel corso degli anni.
  • Palazzo Silva – Uno degli edifici storici di maggiore interesse in città; il monumento è apprezzato sia per l’architettura che per gli affreschi che custodisce al suo interno. Oggi la struttura ospita la Proloco Treviglio e l’ufficio delle informazioni turistiche Gera d’Adda. Nei pressi dell’ingresso è possibile ammirare un portone in stile barocco, che si apre su un cortile interno.

#insider - Museo civico

  • Museo Civico Ernesto e Teresa della Torre – La fondazione del Museo risale al 1963, anno in cui il neurochirurgo di fama mondiale PierLuigi Della Torre dona con lascito testamentario la propria collezione artistica al comune con la richiesta che venisse istituito un museo cittadino dedicato alla memoria dei propri genitori Enrico e Teresa. Oggigiorno il museo è ancora un luogo da scoprire in continua evoluzione con numerosi eventi e proposte quali: visite guidate gratuite, “Un te al Museo” ovvero degli incontri con approfondimenti tematici con cadenza mensile accompagnati da te a biscotti, percorsi didattici rivolti a tutte le scuole del territorio, “Le muse al museo”: eventi musicali, letterari, artistici a cadenza mensile ed esposizioni temporanee presso lo spazio espositivo.
  • Il Santuario della Madonna delle Lacrime – Realizzato in seguito ad un evento prodigioso: secondo la tradizione nel 1522 la Madonna con le sue lacrime salvò la comunità di Treviglio dalle truppe francesi. La cerimonia di posa della prima pietra ebbe luogo nel 1594. All’interno del Santuario sono testimoniati tutti gli eventi prodigiosi che hanno avuto luogo nella chiesa del convento delle agostiniane, tra cui vale la pena di ricordare la deposizione dell’elmo e della spada da parte dei un generale devoto alla Madonna, imitato subito dai suoi soldati.
  • Palazzo Comunale – L’attuale casa comunale é citata per la prima volta nel 1269 con la denominazione di Pallatium Novum Communitatis. Fu terminata la costruzione nell’anno 1300. Del precedente Pallatium Vetus si sa solo che esisteva ancora alla fine del sec. XIV ma si ignora dove fosse collocato. Il palazzo odierno in origine comprendeva solo metà edifício e precisamente la metà a destra del portone d’ingresso per chi ne guarda la facciata. Non si alzava oltre il primo piano ed aveva un balcone, detto “parlerà”, sul quale i consoli prestavano giuramento di fedeltà in presenza dell’arengo convocato nella piazza.
  • Ciclabile dei Castelli della bassa bergamasca – Per gli amanti della natura e delle due ruote da Treviglio partono e passano molte piste ciclabili, una su tutte di rilevante importanza è la Ciclabile dei castelli della bassa bergamasca. Da Treviglio passando per Pagazzano, Castel Liteggio, Cologno al Serio, Ghisalba fino a giungere a Malpaga con il suo castello per un percorso di circa venti chilometri alternando tratti di asfalto a tratti immersi nelle campagne bergamasche.

#insider - Elav

  • Clock Tower Birrificio indipendente Elav – Se vi trovate a passare da Treviglio e siete assetati beh perché non dirigersi al Clock Tower, ovvero il birrificio indipendente cittadino. Il Clock Tower deve il suo nome alla torre dell’orologio di Treviglio sotto la cui ombra ha iniziato a svuotare i suoi fusti, portando una ventata di Irlanda nella cittadina trevigliese intorno al 1994. Le sue origini profondamente Irish si notano appena entrati a partire dall’arredamento costruito secondo il modello più tradizionale dei Guinness Pub irlandesi. Il pub offre moltissime birre ala spina autoprodotte per ogni sorta di gusto ma tutte con un sentore e un segno distintivo identificabile con il nome Elav.

#insider - Revel

  • Revel Teather – The last but not the least come dicono quelli seri, un ottimo posto dove godersi musica dal vivo sorseggiando una gustosa birra alla spina o in bottiglia. Di recentissima apertura il Revel Teather, all’angolo fra Via Roggia Vignola e Via Masano nella zona industriale PIP di Treviglio, offre un ottimo punto di sosta dove bere una buona pinta e al giovedì sera offrendo concerti dal vivo un ulteriore motivo per farci una visita.

Queste sono alcune cose che si possono vedere e fare a Treviglio, ma se nel caso passate di qua fateci un fischio che saremo ben lieti di fare quattro chiacchiere insieme magari di fronte ad una buona birra.. E voi non volete raccontare il vostro territorio e continuare a mantenere vivo il progetto #insider ?!?!?

Precedente Corleone #in10scatti – Per vedere al di la dell’ombra posta davanti al nostro naso Successivo UCC Univesity College Cork – Catapultati nel mondo fantasy nell’università cittadina

Un commento su “Treviglio – Cosa vedere e fare (progetto #insider di Trippando)

  1. I have applied your tips and got awesome results. Thanks a lot.

    I want to add one thing for the reader. I recently read an article by James Cruz about content republish.People are saying their site’s organic traffic increases by 300% after using the content republish strategy.The official post is here :- http://roundes.com/organic-traffic-content . Do you have any idea about this?

    Anyway,Thanks for the awesome post.

I commenti sono chiusi.